Tag: magia

Separator
Asterisk Storia dell’Illustrazione: Sydney Sime
03/03/2014 Morena Forza in Storia dell'Illustrazione / 2 responses

A differenza di molti suoi colleghi, Sydney Sime (1867-1941) non solo nacque in una situazione di forte povertà, ma non ebbe scorciatoie e facilitazioni che potessero dare un impulso alla sua attività artistica fino all’età adulta.
Infatti le sue mani furono impiegate per anni in lavori umili e manuali: fu minatore, panettiere, calzolaio, tra gli altri mestieri di cui si occupò.
Quando nel 1898 uno zio gli lasciò in eredità una cospicua somma, Sydney Sime ne impiegò una parte per avviare un’attività commerciale (che fallì in meno di due anni) e l’altra per studiare alla Liverpool School of Art. Aveva già 31 anni, che per quell’epoca costituivano un’età piuttosto avanzata per intraprendere un’attività artistica dal nulla.

Il suo immaginario, ricco di figure spettrali o grottesche, colpì il pubblico in tempo relativamente breve.
A renderlo celebre fu la collaborazione con l’autore irlandese Lord Dunsany che divenne proficua e continuativa.
Più tardi divenne uno degli artisti preferiti di H.P Lovecraft, che condivideva gran parte delle sue visioni.

 

 

 

 

 

 

Alcune delle sue tavole sono custodite ed esibite alla Sidney Sime Gallery di Worplesdon, nel Surrey, ma la maggior parte di esse erano proprietà di Lord Dunsany e molte andarono distrutte in un incendio divampato nella sua proprietà.

Condividi su:
error
Continua a leggere
Asterisk Storia dell’Illustrazione: John Bauer
27/01/2014 Morena Forza in Storia dell'Illustrazione / 7 responses

John Bauer (1882-1918) illustratore svedese, morì giovanissimo, ma la sua produzione artistica lasciò una traccia indelebile sia nell’illustrazione che nell’animazione; si dice infatti che ispirò molto Walt Disney nella scelta delle atmosfere dei suoi primi film.

Le sue creature più conosciute anche tra chi non si interessa di storia dell’illustrazione sono i troll; infatti Bauer aveva un modo personalissimo di disegnarli, così come accadeva per folletti, fate e fauni. Prediligeva il disegno di creature sovrannaturali e si rifugiava in un mondo fantastico pieno di magia e scene quasi teatrali.

Per sfogliare la gallery cliccare sulle anteprime

Il suo tratto è inconfondibile, così come la sintesi di personaggi e ambienti sempre molto coerente, anche quando sceglieva di disegnare in bianco e nero.
La relazione tormentata con l’artista Ester Ellqvist ha ispirato la sceneggiatura per un film che è in lavorazione da qualche anno.

A lei John Bauer scrisse:

“Sono il Re della Montagna e tu sei la mia principessa. Un giorno vedrai cosa sono capace di fare.
Se solo sapessi di tutte le cose che vedo nella mia testa. Elfi danzanti in un’opera.”

Letture

Swedish Folk Tales
Floris Books (2004)

Trolle, Wichtel, Königskinder
Urachhaus/Geistesleben (2004)

John Bauer
Kipepeo Publishing (2016)

Fonti immagini: 1|2|

Condividi su:
error
Continua a leggere
Asterisk Fotografia: I mondi sommersi di Elena Kalis e di Zena Holloway
03/09/2010 Morena Forza in Varie / No comments

Sono tra i miei fotografi preferiti. Scattano foto sott’acqua, eteree, colorate, fatate.

Una è Elena Kalis, diventata celebre per aver rappresentato diversi scatti di Alice in Wonderland sott’acqua, in maniera molto originale.

Uno degli scatti della serie “Alice in Wonderland” di Elena Kalis

L’altra è Zena Holloway, ormai mostro sacro in ambito fotografico e pubblicitario.

 

Sono entrambe due maghe, non perdetevi i loro siti, di immensa ispirazione.

Condividi su:
error
Continua a leggere