Storia dell'Illustrazione
Asterisk Storia dell’Illustrazione: Beatrix Potter
23/11/2010 Morena Forza in Storia dell'Illustrazione / 9 responses

Tag:, , , , ,

Beatrix Potter non era solita aggiungere molti dettagli
negli sfondi, infatti spesso disegnava dei “semisfondi”
o sfondi che andavano dissovendosi

Ai nostri giorni, facendo due passi in una qualunque sezione per l’infanzia di una libreria, non ci stupiamo di vedere orsetti incravattati, porcellini in bicicletta, e ippopotami che sciano.
Ma in epoca vittoriana antropomorfizzare (questo è il termine tecnico) gli animali era scarsamente visto di buon occhio, motivo per cui inizialmente Beatrix Potter fece molta fatica a veder pubblicati i suoi personaggi, per lo più conigli, animali per cui aveva una predilezione.
In pochi sanno che il fatto che i protagonisti dei suoi racconti erano sempre animali, derivasse dalla sua attività di scienziata; infatti era molto legata alla Natura ed era anche micologa. Per quanto fosse appassionata di scienze però, aveva una fervida fantasia e avendo avuto un’infanzia molto solitaria, passò molti anni nella sua camera/studio, inventando storie popolate di animali che si comportavano come persone, e dipingendo ad acquarello e china.

 

Abitando in campagna, le sue storie erano spesso ambientate
in un contesto bucolico e rurale,e così gli animali erano spesso di fattoria

E’ una dei pochi autori che è rimasta famosa nel tempo; ancora oggi possiamo trovare ovunque i suoi libri ,e le sue immagini sono utilizzate per cartoline e merchandising di vario genere.
Probabilmente la delicatezza e la ricercatezza dei suoi disegni, ha mantenuto tutta la loro freschezza che li rende così adatti ai bambini di ogni epoca.

Personaggi di Beatrix Potter (tra i più celebri Jemima e Peter Rabbit)

Su di lei nel 2006 è uscito “Miss Potter” che racconta la sua carriera di autrice e illustratrice (mentre viene del tutto tralasciata la sua vita come scienziata) ma anche di donna.
Alcune immagini sono bellissime; celebri quelle con i conigli giganti che trainano la carrozza dei suoi genitori,nella neve, e i vari passaggi in cui i suoi personaggi si muovono sulla carta. Anche la colonna sonora è bellissima.
Per non parlare della sequenza di apertura, anche se molti noteranno che la tavolozza che si vede è una modernissima Winsor&Newton (in plastica! :D)

Condividi su:
error

Commenti

commenti

Separator

9 comments on “Storia dell’Illustrazione: Beatrix Potter

  1. ma come è possibile che questo post non ha nessun commento???? non ci credo!
    la meravigliosa , grandiosa, geniale Beatrix!!! io la amo alla follia! <3
    potrei definirla la mia guida spirituale! :D

  2. Ciao!
    Ti dò subito ragione, non si può non commentare una pioniera come la Potter.
    Amo molto il suo lavoro e la seguo da quando ero bambina…ora la venero! :D
    Ha una delicatezza nei tratti meravigliosa e la capacità di evocare anche gli odori della campagna inglese, delle cucine zeppe di piatti invitanti e fieno :) (il fieno lo conosco bene visto che i gerbilli di casa mia lo sparano da tutte le parti)

    Complimenti anche a voi per il sito;vi seguivo su FB da tempo ma stò esplorando solo ora questo bel Blog! Lo trovo molto professionale e pieno di passione.

  3. Penso che Beatrix Potter sia la santa patrona di noi illustratori :D

    Valentina sono contentissima ti piaccia il blog :)
    Vorrei farlo conoscere di più perchè lo seguono molte meno persone che gli utenti sulla pagina.Dovrò pensare a qualcosa :)

    Comunque è vero Beatrix Potter è molto evocativa, è uno dei motivi per cui la adoro, essendo poi io una grandissima appassionata della campagna inglese… non potevo che adorarla!

  4. Allora siamo in due ad essere appassionate delle atmosfere da Shire!
    Molto carini anche i personaggi di Angusine MacGregor(1940 circa). Poi c'è Jill Barklem che ha preso moltissimo dalla Potter con risultati splendidi come Bosco di Rovo. Potrebbero piacerti :)
    Mi fà molto piacere seguirvi, spero che aumenti l'attenzione dei lettori; io rimarrò di certo vostra follower.

  5. Ciao, ho visto per caso questo post, adoro Beatrix Potter(non sapevo fosse appassionata di scienze) e Jill Barklem (di cui ho il libro Bosco di Rovo) trovo che le loro illustrazioni siano di una delicatezza unica.
    Un altro illustratore che secondo me dipinge gli animali stupendamente è Rien Poortvliet, un disegnatore olandese(Il Cartone animato David Gnomo è stato tratto dai suoi lavori)Io ed il mio compagno stiamo costruendo la casa degli gnomi riprodotta fedelmente come nel suo libro, con tanto di luce ed acqua,se vuoi dare un'occhiata quì trovi qualche foto :) è in continua evoluzione, ma il bello è proprio arricchirla di tanti piccoli particolari, che anche nelle illustrazioni fanno la differenza :D
    http://www.facebook.com/media/set/?set=a.138161552915079.27301.100001637068453&type=3

  6. Ieri dopo aver letto questo post ho subito guardato il film e mi è piaciuto moltissimo! Oltre a essere molto incoraggiante per chi insegue un sogno è molto commovente…disegni , paesaggi e colonna sonora davvero incantevoli..sigh

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.