CreativitàVarie
Asterisk Settembre
11/09/2012 Morena Forza in Creatività / 3 responses

Non postavo da un mesetto sul blog, quest’anno ho deciso che le vacanze sarebbero state tali: ho letto una pila di libri, guardato film e telefilm, fatto varie capatine in gelateria con le amiche, e diciamocelo, ho anche dormito come un ghiro.
Mi sono poi concessa 5 giorni stiracchiati in Provenza-Costa Azzurra.

Coloratissima Menton :)

Pochi ma buoni, perchè come ogni volta che viaggio scopro e riscopro varie cose di me come persona e come creativa.
Ho persino appreso che mi piace prendere appunti sui posti in cui vado a mangiare: non tanto per criticare (alcuni fanno recensioni per questo più che altro) ma perchè descrivere nero su bianco qualcosa ti aiuta a fare una cosa che qualunque creativo deve imparare a fare bene. OSSERVARE.
Osservare con attenzione, partecipazione, fare caso ai dettagli, capire, e scoprire cosa ti piace e cosa non ti piace, cosa apprezzi e cosa ti infastidisce.

Uno dei bistrot a Menton in cui ho fatto tappa

E’ un ottimo esercizio da fare senza presunzione, al solo scopo di imparare a notare, a raffinare i sensi.
Un’altra cosa che mi sono divertita a fare con particolare gusto è stato osservare alcune persone al ristorante o in spiaggia o al museo oppure semplicemente chiacchierare sul lungomare.
Non tanto per i vestiti, quanto per la mimica facciale e la gestura. Gli atteggiamenti posturali, la vicinanza da una persona all’altra durante il dialogo, quel certo modo di camminare. Un pomeriggio mi sono sorpresa a guardare due bambini che giocavano in spiaggia, probabilmente cugini, e  di come riuscissi perfettamente a capire quale dei due “conducesse i giochi”.
E poi, avete mai provato ad indovinare che relazione può esserci tra una persona e l’altra?
Quando viaggio da sola per esempio non posso fare a meno di immaginare chi siano e cosa facciano le persone che ci sono con me sul treno o sulla metro (quando mi colpiscono per qualcosa ovviamente) e spesso anche se mi sono portata da leggere inizio a fantasticare e le storie mi si formano nella testa, per cui lascio indietro quelle sulla pagina davanti a me.
Ma la stessa cosa capita in un modo un po’ diverso nei cimiteri antichi (io li visito spesso in viaggio), dove il tempo semplicemente non esiste più, e non puoi sapere chi erano quelle persone dietro i nomi che leggi.
E lì la fantasia inizia a galoppare…

La tubercolosi falcidiava persone di qualunque fascia d’età.. 1888

Ad ogni modo, scusate la farneticazione, tornando in treno dalla Francia una decina di giorni fa pensavo “Settembre è proprio capodanno”.
L’ho sempre percepito così. Che avessi fatto vacanza o no.
Sarà che ai primi di settembre mi portavano da bambina a comprare le cose per scuola e per me era un momento di fermento e buoni propositi, ma per me l’atmosfera non è mai cambiata.

Quando inizia settembre comincio a guardarmi attorno per nuovi corsi da fare, nuove cose da imparare (anche da sola, perchè no) ,sarà che il caldo smette di ottenebrare l’oziosa mente estiva, ma mi vengono in mente molte cose che potrei rinnovare o ricominciare, ed anche lasciar perdere naturalmente.

La creatività è davvero ovunque! :) (da Juxtapoz Magazine)
Per voi è così? :)
Buon lavoro!

P.S Sono in arrivo un sacco di post interessanti e stimolanti, stay tuned!

Condividi su:

Commenti

commenti

Separator

3 comments on “Settembre

  1. Ciao!
    Hai detto bene, per me è proprio lo stesso, l'aria di settembre mi fa sentire nuovo entusiasmo per cose nuove da fare e cose vecchie da mettere a posto. Il lato negativo è che quasi sempre i buoni propositi non vengono rispettati, sensazione odiosa e avvilente che prego di poter smettere di provare.
    Ci vuole più impegno!

    Grazie per il blog. :D

  2. Ne parlavo qualche giorno fa con un'amica: entrambe avevamo la stessa entusiasta sensazione di "nuovo inizio" di cui parli. Anche per me credo sia un riflesso delle abitudini infantili,ma davvero, settembre mette addosso una carica positiva e propositiva che, ad esempio, non ho a capodanno!

    E' proprio un bel mese! :)

  3. Siii! Anche per me! Appena comprati i libri nuovi dei miei figli,me li sono "snasati" per bene! Sembravo una drogata! Io adoro annusare la carta nuova dei libri di scuola! Oggi ho mollato i tre più grandi alla scuola elementare e una all'asilo…dovrei dire che a settembre comincio le vacanze! :D
    Adesso potrò lavorare con un silenzio in casa…al quale proprio non sono abituata! Buon "Capodanno"!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *