Creare tavolozze colore in Photoshop e Illustrator

Premessa


Ogni disegnatore ha il suo metodo.
C’è chi parte da un’idea data dalla composizione, chi parte da una fotografia, un film, in molti partiamo dai colori per iniziare un’illustrazione o una serie di tavole.
Tanto che alcuni di noi prendono spunto dalle palettes, cioè vere e proprie tavolozze colore, disponibili su siti come Colour Lovers (sito che tra l’altro consiglio!) che riconosce nei colori una vera e propria fonte di ispirazione ed incoraggia a condividere le proprie scelte cromatiche con gli altri utenti. Le combinazioni di colore sono qualcosa di molto potente a livello visivo. I colori influiscono tantissimo sull’umore quando ci vestiamo, figurarsi per disegnare!

Preview di Colourr Lovers

Qualcuno sostiene che prelevare una tavolozza colori da un’illustrazione esistente consista in un vero e proprio “furto”. Lo trovo piuttosto stupido, perchè con la stessa tavolozza colori possono risultare lavori diversissimi (ed è auspicabile!) Non solo ma costituendo la tavolozza colori un mero spunto, è chiaro che durante il processo di lavorazione l’illustrazione o la tavola in genere, il lavoro prenda una piega tutta sua (se così non fosse non è un problema del prelevare il colore: semmai è un problema di non-inventiva.)

Prelevare i colori in Photoshop

Per questo tutorial mi servirò per problemi di copyright di una mia illustrazione già completata, “Pirati e principesse”.

Per prima cosa apriamo l’illustrazione in Photoshop.
Nel caso non fosse già aperta, facciamo apparire la finestrella “Campioni” (“Swatches” in inglese) dal menu “Finestra” (“Window”)

Troveremo dei colori che Photoshop ci ha già dato di default. Cliccando col tasto destro su ogni quadratino di colore (ogni quadratino è un campione o swatch) lo cancelleremo per poi rimpiazzarlo coi colori che sceglieremo.

Fatto questo useremo lo strumento contagocce (detto anche eyedropper) per prelevare i colori che ci interessano. Dobbiamo prelevare ogni colore che vogliamo nella nostra tavolozza uno a uno, quindi il procedimento che segue va effettuato per ogni diverso colore. Normalmente nel comporre la tavolozza io definisco prima il bianco e il nero poi procedo con gli altri colori.

Il contagocce che preleva il colore blu

A questo punto ci spostiamo nella tab coi nostri Campioni o Swatches e il puntatore prende la forma di un secchiello. Clicchiamo (infatti il comando ci dice: “Clicca per creare un nuovo swatch”)

Si apre una finestrella che ci permette di nominare ogni colore (facoltativo), quando lo avremo fatto cliccheremo su OK e avremo aggiunto il colore alla nostra tavolozza.
Quando avremo seguito questo procedimento per ogni colore ci troveremo davanti alla nostra tavolozza colori:
In qualunque momento ogni swatch cioè colore potrà essere rinominato
o rimosso dalla tavolozza colori. Per farlo basterà cliccare col tasto destro
sul quadratino di colore desiderato (o indesiderato ;) )
Salvare la tavolozza: due opzioni.
Nel momento in cui dobbiamo salvare la tavolozza colori saremo davanti a due scelte:
  1. Il nome. Consiglio di dare sempre un nome alla tavolozza creata e che sia evocativo (insomma non digitate lettere a caso: cercate di darle un nome che vi aiuti a ricordare che tipo di colori contiene perchè poi finchè non la aprirete in Photoshop od eventualmente Illustrator non avrete idea di che tipo di colori avrete davanti e se quindi saranno utilizzabili per ciò che dovete fare.)
  2. Il tipo di destinazione. Scegliendo “Salva campioni” (“Save Swatches…”) ci limiteremo a creare una tavolozza colori destinata all’uso in Photoshop. Nel caso volessimo utilizzarla anche in Illustrator ci basterà selezionare la voce sottostante e salvare il tutto nella cartella swatches di Illustrator.
Note
Anche scegliere i colori richiede una certa furbizia e gusto. Io consiglio sempre di scegliere i colori principali, intermedi fino a un certo punto. Non è il caso di prelevare ogni colorino intermedio o si andrà a creare una tavolozza infinita. Soprattutto se fate digital painting i colori intermedi vanno a crearsi con le sfumature dei pennelli, quindi in genere basta selezionare per gli swatches tre o quattro colori massimi per ogni sfumatura.

Ti potrebbero interessare:

Commenti

commenti