Intervista di RDD ad Anneli Olander



 Proprio ieri ho postato un articolo sul bellissimo universo artistico di Anneli Olander.
Gentilissima, mi ha subito spedito la sua intervista compilata, che velocità! :) 
Ne leggerete delle belle!

L’artista al lavoro :)

Qual’è la tipica giornata di Anneli?
Mi alzo dopo le sei del mattino, metto su un po’ di caffè, leggo le email e faccio qualche disegnino o un Vlog così tanto per. Poi vado al lavoro da Stardoll.com dove illustro e faccio design. Poi vado a casa,se ho abbastanaz energia dipingo o disegno a pc mentre ascolto musica :) O lavoro al mio fumetto Ghostly Melody, è il mio piccolo esperimento di fumetto online :)
Ho due lavori ora se si include il fatto che sono anche freelancer: l’Arte e il design sono la mia passione… Credo di non avere molto tempo libero, ma è il prezzo che pago per trovare il tempo di fare tutto ciò che voglio.

Illustrazione sul muro della cucina di Anneli. Che meraviglia!

Quando e come hai deciso di diventare illustratrice?

Non mi sono resa conto di volerlo diventare fino a dopo il mio anno di design in Australia. Sono tornata e ho iniziato la mia attività in proprio, era il gennaio del 2007. E’ andato meglio del previsto, ed ero sorpresa che la gente in giro per il mondo mi tendeva le braccia, essendo nuova nell’ambiente sai… Non ho fatto molti soldi ma è proprio come si dice: ci vogliono almeno 2 anni prima che inizi a fare dei veri soldi con uno stipendio decente, non importa che genere di attività hai cominciato.

C’è molto di te nelle tue illustrazioni?

Beh, non c’è dubbio che un po’ di me ci sia, ma sono come pupazzetti che catturano degli stati d’animo di altre persone e situazioni nel mondo. Come personaggi-specchio che riflettono quello che vedo mentre dipingo.

Quando hai cominciato a lavorare per clienti importanti? Com’è successo?
Il mio primo grosso cliente mi chiamò dagli USA nemmeno dopo un mese che ero illustratrice. Mi aveva trovato cercando uno stile surreale ed europeo credo,tradizionale o qualcosa del genere, e per fortuna il mio lavoro era online (sempre fare un portfolio online,ed iscriversi a community tipo Deviantart) Stava cercando artisti che andassero bene per certe parole e un certo stile
Ero spaventatissima ma la compagnia era grande e molto d’aiuto e se mi vedevano in crisi erano sempre educati abbastanza da non farmelo notare eccessivamente. Ho imparato tanto da ciò che ho fatto per loro, anche perchè ho fatto degli errori tipici di chi ha iniziato da poco (come unire i livelli di un lavoro prima di aver sentito l’opinione del committente. Male Anneli,molto male). Ma tutto è andato bene alla fine.

Sei tu a cercare i clienti?
Sì e no. Ultimamente sono parecchio occupata nel lavoro per Stardoll che qualunque periodo “silenzioso” è un BUON periodo, significa che ho tempo per altre cose. O ancora, una buona commissione che arriva significa soldi extra i tasca, quindi sarei contenta di prendere in carico altri lavori come freelancer per questa ragione. E’ un buon equilibro, ora, con più interviste e progetti di esposizioni e meno progetti freelance mordi e fuggi con scadenze immediate.

Sei brava con tutti i media: digitale, acquarello,inchiostro/china,acrilici. Hei, c’è qualcosa che devi ancora imparare?
Gli olii! Ho provato un po’ e penso sarei brava se solo avessi uno studio migliore T_T… quindi quando i tempi saranno migliori e ne prenderò uno e comincerò a fare olii comincerò a lavorare in grande!

Hai studiato Belle Arti? Che tipo di studentessa eri?
Un po’. Ma non sono mai stata una studentessa “tradizionale”. Ho provato vari corsi qui e là e alla fine percorrendo un mio cammino personale. Sono sempre stata una sognatrice. A volte non dipingevo nemmeno bene durante i corsi, per poi,un anno dopo,essere capace di applicare la nozione che avevo imparato prima. Quindi una che impara lentamente, ma più entusiasta di conoscere no? haha

Come scegli che medium e che colori usare per una tua illustrazione?
Cerco l’ispirazione e creo le tavolozze colore (palette RDD). Ci sono anche dei buoni siti con palettes già fatte quindi basta gironzolare per Google oppure estrapolare colori dalla tua illustrazione preferita e voilà, ti sei già fatto una palette.
Mi limito,però. :)
Di solito lavoro con circa 5 colori, poi ovvio si può variare… ma è un buon inizio.
Il media dipende dal tipo di stile che voglio ottenere. L’inchiostro è perfetto per i disegni fashion e le favole, l’acrilico è più per quadri e lavori spumeggianti e il digitale beh… praticamente per tutto, davvero :)

Spesso Anneli Olander aggiunge particolari in digitale
su illustrazioni tradizionali

Quali artisti sono una grande fonte di ispirazione per te?
Junko Mizuno, Carl Barks, Paul Frank, Jason Shawn Alexander, Ver Mar, Kukula, Liz Lorini, Miss Van, Mijn, Beaucoupzero… la lista potrebbe essere luuuuuunghissima…. DeviantART poi è una grande ispirazione con tutti quei bravissimi artisti iscritti.

Tre degli artisti che ispirano Anneli Olander: Liz Lorini (MissKika),Junko Mizuno,Miss Van

Ti piace partecipare alle mostre?
Sì tantissimo, ma non in posti piccoli, scopro spesso che fanno pagare tutto a te e poi non vendono granchè, quindi ci perdi in denaro… è davvero triste, non voglio escludere nessuno ma è troppo costoso solo per essere gentile :/

Qual è la cosa più seccante di questo lavoro?
Uhm forse che TUTTI hanno un’opinione sull’arte e il design… e qualche volta amano dirti dove hai sbagliato o quanto hai sbagliato nel “pensare” quel dato lavoro, quando in effetti io non dico a nessuno come fare il proprio lavoro haha

Qual è la cosa più bella di questo lavoro?
La stessa risposta di poco fa :) Perchè TUTTI hanno una propria opinione sull’arte… e ogni tanto trovi una buon anima che apprezza la tua arte e ti aiuta a pensare a qualcosa di importante e ci si sente in qualche modo legati… è una cosa bella.

Quali consigli potresti dare ai ragazzi e le ragazze che vogliono diventare disegnatori professionisti?
LAVORATE DURO! Non potete solo andarvene in giro dicendo di essere degli artisti fighissimi, dovete lavorare come chiunque altro. E l’unica differenza è che vi rialzerete dopo aver picchiato il sedere. Cadiamo tutti di sedere a volte :)
Poi, ispiratevi si ma non copiate!
Se non vi sentite ispirati un giorno non insistete come pazzi. Fate qualcosa di carino e alla fine vi tornerà indietro :)

C’è un’illustrazione che vorresti vedere pubblicata con questa intervista perchè pensi rappresenti bene il tuo universo?
Uhm, il mio universo cambia tantissimo e spesso, mi piacerebbe ne scegliessi una TU, mi farebbe felice :)

E’ difficile scegliere, c’è l’imbarazzo della scelta nella sua bellissima gallery, che vi consiglio di guardare su DeviantArt; sul sito infatti ha messo pochi lavori rispetto alla sua fantastica produzione.
Qui posterò questa, la prima illustrazione che mi viene in mente pensando ad Anneli:


Ti potrebbero interessare:

Commenti

commenti